Io il meccanico di Coppi

Drali Giuseppe chiamato Peppino sono nato nel ’28 ho fatto la quinta elementare e mentre andavo a scuola aiutavo il mio papà ,aggiustavo le biciclette, giustavi i gomm”… così inizia un bellissimo video che racconta la vita di questo straordinario esempio di umanità milanese. La sua voce, che non riesce a evitare di parlare in dialetto, racconta semplicemente la storia di un uomo che la storia l’ha fatta.La Storia delle biciclette che tanti campioni e non, hanno utilizzato per la loro professione e la loro passione, la Storia che racconta di un mondo che non esiste più ma che ha permesso che il ciclismo diventasse uno sport popolare e seguito da milioni di appassionati.La storia del Drali nasce sulle rive del Naviglio con l’impegno del padre Carlo, e la scelta di Giuseppe di seguire le orme del padre. “Era lui l’Artista, non io le cose si possono fare bene o male ma è lui che mi ha fatto imparare il mestiere” , Giuseppe a 82 anni è ancora riconoscente al padre che gli ha donato questa arte di sapere creare da tubi e metallo un capolavoro di meccanica per permettere ai campioni di vincere e a tutti noi di godere della libertà di correre sulle strade.Quando la Bianchi era una grande azienda e la squadra corse dominava le competizioni internazionali, con il grande campione che era Fausto Coppi, la famiglia Drali era parte della grande macchina che permetteva ai campioni di disporre di mezzi unici e competitivi.I telai che venivano prodotti, ognuno unico nel suo genere, con le pipe tirate a mano, con i segni degli Assi incisi per il grande campione contribuivano a realizzare quelle imprese che hanno contraddistinto un’epoca di vittorie e trionfi del ciclismo italiano.

La famiglia Drali e Giuseppe in particolare, hanno fatto la storia e in questo spazio vi racconteremo come.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...